fbpx
immagine post organico codici a barre
Guida completa ai codici a barre, tutto quello che c’è da sapere
Luglio 15, 2021
articolo nimax controllo qualità etichette post organici
Stampa, verifica e applica etichette per il settore farmaceutico
Luglio 28, 2021

Lean manufacturing per i sistemi di codifica e marcatura

8 sprechi lean manufacturing da evitare per migliorare le operazioni di codifica e marcatura

lean manfucaturing codifica e marcatura errori

Il termine lean manufacturing (o “produzione snella”) è stato coniato alla fine degli anni ’80, e sta a indicare un sistema di produzione che mira a ridurre gli sprechi sulla linea fino ad arrivare ad eliminarli. In questo modo sulla linea di produzione si otterrà la massima efficienza produttiva riducendo al minimo le difficoltà per il raggiungimento dell’obbiettivo finale.

Il primo ad utilizzare il termine lean manufacturing è stato John Krafick in un articolo del 1988 intitolato Triumph of the lean production system. Il concetto venne poi ripreso ed ampliato da James P. Womack, Daniel T. Jones e Daniel Roos nel libro La macchina che ha cambiato il mondo, uscito nel 1991.

Nel libro viene analizzato il metodo di produzione delle più grandi aziende automobilistiche che viene confrontato con quello della Toyota, mostrando quali erano i motivi che rendevano l’azienda giapponese più efficiente rispetto alle sue concorrenti, avendo superato i metodi classici di produzione di massa fordista.

Il metodo di lean manufacturing aiuta ad eliminare gli sprechi che impediscono ad una linea di produzione di raggiungere la massima efficienza produttiva
8 errori da evitare lean manufacturing codifica e marcatura

Questi sprechi sono: Difetti – Eccesso di attività – Eccesso di produzione – Attesa – Scorta – Trasporto – Movimento.

Andiamo ad analizzarli.

1. Difetti

Difetti e errori di codifica costano tempo e denaro. Il posizionamento sbagliato, codici con errori o illeggibili portano ad un ritiro dei prodotti o ad una ulteriore lavorazione. I costi aggiuntivi avvengono soprattutto quando il prodotto con una codifica non corretta entra a far parte della supply chain. Il richiamo di prodotti può costare centinaia di migliaia di euro, mettere a rischio contratti multimilionari e far pagare alle aziende multe molto salate.

Ecco perché è così importante assicurarsi che la codifica giusta venga applicata sul prodotto giusto, nel posto giusto e al momento giusto. In questo nimax può aiutarvi in due modi.

Il primo è con il software QuickDesign, che rende più semplice la gestione della codifica con dei template che riducono al minimo l’inserimento manuale dei dati, può automatizzare il processo di codifica e grazie ad un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva e ad un database centrale, la possibilità di errori umani viene ridotta al minimo.

Un’altra soluzione per evitare errori e difetti sono i sistemi di visione per il controllo qualità della codifica, con questi sistemi è possibile scansionare ogni singolo prodotto della linea in millesimi di secondo. Questo tipo di sistema minimizza il rischio di scarti e di codifiche illeggibili che possono costare cari alle aziende.

2. Eccesso di attività

Date le gravi conseguenze che possono portare gli errori di codifica, molte aziende diventano ossessionate dal controllo manuale della codifica durante la produzione. Ma questo è uno spreco sia di tempo che di risorse umane. Gli errori umani sono inevitabili quando si parla di controllo della codifica. È stato calcolato, infatti, che una persona compirà 10 errori per ogni 600 inserimenti manuali di codifica.

Gli errori sono più probabili, poi, sulle linee di produzione ad alta velocità. Una linea di produzione per lattine, ad esempio, in media opera ad una velocità di 2.000 lattine al minuto. Se un operatore controlla manualmente una codifica ogni 30 minuti, significa che sta controllando una lattina ogni 50.999. È evidente come questo non sia un sistema di controllo efficace.

Anche in questo caso la miglior soluzione è l’utilizzo di un sistema di visione per il controllo della codifica, in questo modo è possibile eliminare gli errori di codifica ed utilizzare le risorse umane in altre aree della linea di produzione.

Un’altra area in cui è possibile riscontare un eccesso di attività è il monitoraggio manuale dell’efficienza del parco marcatori.

Oggi viviamo nell’era dell’Industria 4.0, ed è possibile utilizzare tecnologie che raccolgono automaticamente i dati sulle prestazioni dei marcatori. Questi dati possono essere monitorati e visualizzati da un computer attraverso una dashboard, facilitando il continuo miglioramento dell’efficienza produttiva della linea.

3. Eccesso di produzione

Anche i processi produttivi non essenziali possono ostacolare il modello di Lean Manufacturing come, ad esempio, l’applicazione manuale di etichette sugli imballaggi o la gestione delle varie codifiche da applicare sui prodotti.

È possibile semplificare la produzione di modelli di codifica e la gestione delle marcature con il software QuickDesign, mente la nostra gamma di sistemi stampa e applica può ridurre il tempo necessario per apporre a mano le etichette su packaging secondari e terziari.

I nostri sistemi stampa e applica sono flessibili, affidabili e robusti e soddisfano tutti i requisiti di tracciabilità, leggibilità e chiarezza della codifica.

4. Attesa

Il detto lo conoscete: il tempo è denaro. Questo è vero soprattutto quando si parla di codifica e marcatura. È essenziale, quindi, eliminare tutti i ritardi non necessari dai vostri processi produttivi.

I ritardi possono essere causati da guasti dei marcatori, fermi linea per manutenzioni impreviste o per manutenzioni troppo lunghe, o per problemi di integrazione dei sistemi di codifica e marcatura con altri macchinari presenti sulla linea di produzione.

Nimax, con oltre 50 anni di esperienza nel campo della codifica e marcatura, ha un team di tecnici specializzati in grado di aiutarvi velocemente per qualsiasi problema dovesse avvenire sulla linea di produzione, anche da remoto. Inoltre, grazie ai nostri moduli di assistenza, potrete scegliere l’assistenza tecnica che più si adatta alle vostre necessità.

5. Scorta

Contrattempi e inefficienze possono verificarsi quando si eseguono più marcature simultaneamente. La velocità e la precisione dei sistemi di codifica Domino permettono di passare da un ambiente di produzione all’altro in modo semplice e veloce, senza necessità di scollegarsi da un sistema e ricollegarsi ad un altro. Grazie alla flessibilità del software QuickDesign è possibile anche adattarsi velocemente alle promozioni stagionali, ad esempio, con la personalizzazione in fase avanzata della codifica e marcatura del prodotto.

6. Trasporto

I consumabili, come ad esempio le cartucce di inchiostro, sono una parte intrinseca della maggior parte dei sistemi di codifica e marcatura.

Tuttavia lo stock di consumabili che di solito si trova nella sede dell’azienda è presente in quantità sufficienti ad evitare qualsiasi superamento delle date di scadenza. Anche questo potrebbe causare dei problemi, dato che i consumabili potrebbero finire proprio quando potreste averne bisogno.

È importante quindi programmare le date di consegna dei materiali di consumo per mantenere i marcatori sempre operativi ed efficienti.

7. Movimento

Le aziende possono sperimentare problemi ed inefficienze quando utilizzano un network esteso di marcatori. Interfacce utenti poco chiare possono creare dei problemi alla movimentazione dei prodotti lungo la linea, e i problemi possono aggravarsi quando l’infrastruttura dei marcatori non è connessa.

Nimax può consigliarvi su come ottimizzare il vostro ambiente di produzione per rendere le operazioni di codifica e marcatura più snelle. Con la piattaforma QuickDesign Unite potrete armonizzare le vostre operazioni, integrando QuickDesign Unite con i vostri sistemi ERP o MES.

Come risultato otterrete un’infrastruttura operativa interconnessa e altamente efficiente, con la possibilità di creare da remoto le etichette e le marcature riducendo il coinvolgimento dell’operatore, che potrà inviare le codifiche corrette a qualunque marcatore collegato al vostro network.

8. Talenti non utilizzati

È facile concentrarsi solo sui macchinari quando si devono individuare le inefficienze produttive. Ma è altrettanto importante ricordare la parte umana delle operazioni. Una formazione inadeguata può causare ritardi e fermi di linea evitabili, e gli errori vengono commessi soprattutto quando il potenziale delle persone non è ottimizzato o le competenze non sono state sviluppate e aggiornate.

Nimax organizza dei training (Nimax Academy) per formare e aggiornare gli operatori che utilizzano i nostri sistemi di codifica e marcatura, per renderli autonomi e in grado di intervenire rapidamente in caso di problemi.

Analizzare le operazioni di codifica e marcatura che avvengono sulla vostra linea di produzione può aiutarvi ad identificare lacune ed inefficienze, in questo modo potrete risparmiare tempo e denaro, oltre ad avere l’opportunità di coinvolgere e migliorare le competenze del vostro staff.

Ma questo è possibile solo se sapete come affrontare le sfide che vi si presenteranno.

Per sapere come sfruttare al massimo i principi del lean manufacturing e sapere come ottimizzare le vostre operazioni di codifica e marcatura mettetevi in contatto con gli esperti nimax o richiedete subito una consulenza gratuita.

CTA Consulenza verticale blog - Codifica e Marcatura