fbpx
come è cambiata la codifica su packaging evoluzione immagine post organici
L’evoluzione della codifica su packaging come veicolo dei dati
Aprile 27, 2021
articolo sistemi tracciabilità dei prodotti post organici
Tracciabilità dei prodotti per la tutela di aziende e consumatori
Giugno 1, 2021

Migliorare l’efficienza produttiva con l’etichettatura automatica dei pallet

Molte aziende utilizzano ancora dei sistemi manuali per l’etichettatura dei pallet, ma è un sistema che potrebbe comportare errori molto costosi

applicatura etichette automatica pallet

Gli imballaggi funzionano come le matrioske. Il packaging terziario contiene quello secondario, che a sua volta contiene il packaging primario. Ma tutti e tre devono marcati o etichettati.

L’etichettatura dei pallet permette di applicare due o più etichette con codici a barre sui bancali per garantire una miglior tracciabilità dei prodotti lungo tutta la supply chain.

Perché è importante l’etichettatura dei pallet?

I pallet vanno etichettati in modo corretto e con codici a barre leggibili contenenti i dettagli del prodotto, numeri seriali, codici lotto e molto altro ancora. Questo è fondamentale quando il pallet transita all’interno di un magazzino o di un centro di distribuzione, cioè quando le etichette devono essere scansionate in modo semplice e veloce senza errori.

Quando le etichette vengono applicate su più parti del pallet sono più semplici da leggere, in questo modo migliora l’efficienza logistica, il controllo dell’inventario e si risparmia tempo e denaro.

Problemi comuni con l’etichettatura di pallet

Per un’etichettatura corretta dei pallet, le etichette devono essere stampate e applicate in modo corretto al passaggio di ogni pallet. Per ottenere la massima efficienza, l’automazione del processo di etichettatura è fondamentale.

Ciononostante, molte aziende utilizzano ancora l’applicazione manuale delle etichette, che può diventare una procedura altamente inefficiente. Facciamo un esempio.

Gli addetti al magazzino fermano il muletto, scaricano il pallet, camminano verso un computer per stampare l’etichetta, tornano al pallet e applicano a mano l’etichetta, rimettono il pallet sopra il muletto e lo riportano al deposito una volta pronto per il trasporto.

Questo metodo non comporta solo una perdita di tempo (e quindi di denaro), ma potrebbe portare anche a non rispettare le linee guida GS1, visto che di solito l’applicazione manuale di etichette non è precisa, cosa che potrebbe comportare ulteriori problemi alla supply chain.

Se un’etichetta è applicata al posto sbagliato e non risponde alle linee guida, infatti, gli scanner potrebbero non leggerla. E se i vostri pallet non vengono scannerizzati correttamente potrebbero essere scartati, portando ad ulteriori perdite di tempo e a potenziali multe.

etichettatura pallet stampa e applica etichette imballaggi
I punti chiave nell’etichettatura di pallet

Il grande volume di pallet movimentati richiede un’etichettatrice per bancali in grado di stampare e applicare le etichette in modo sempre corretto, mantenendo i costi bassi e garantendo che i prodotti non abbiano problemi lungo la linea di produzione.

Tuttavia, standard GS1 a parte, l’aspetto più critico nell’etichettatura di pallet è il dover esser sicuri che le etichette soddisfino le necessità del cliente e che possano essere integrate su sistemi già esistenti. È fondamentale quindi sapere quali sono le richieste dei vostri clienti e come etichettare i vostri pallet nel modo più efficiente possibile.

Questo significa che dovete essere in grado di applicare più etichette sul pallet. Le linee guida GS1 indicano solo ciò di cui potrebbe aver bisogno un cliente. Alcuni di loro potrebbero aver bisogno di uno o due etichette, mentre altri tre o più.

La maggior parte delle linee guida richiedono semplicemente di applicare le etichette nel posto giusto, assicurandosi che non siano rovinate, che abbiano la giusta grandezza e che siano facilmente leggibili.

Per rispettare la maggior parte delle linee guida, insomma, è necessario etichettare un bancale nel posto giusto e assicurarsi che le etichette siano della grandezza giusta, facilmente leggibili da uno scanner e che non siano rovinate. L’automatizzazione del processo di etichettatura vi permetterà di applicare le etichette ogni volta al posto giusto.

Ma se è sicuramente complicato assicurare un’etichettatura chiara e uniforme, ci sono molti altri fattori esterni da considerare.

Gli ambienti tra i quali i vostri imballaggi terziari dovranno passare, ad esempio, possono influenzare il processo di applicazione delle etichette. Un packaging che si trova in un ambiente umido avrà necessità diverse rispetto ad un altro che si trova in un ambiente asciutto.

Le aziende che operano nel settore beverage, ad esempio, avranno bisogno di un sistema con un cabinet in acciaio inox per proteggerlo dall’umidità.

M230i-P150-applicatore di etichette cabinet alluminio

I cabinet in alluminio, invece, vanno benissimo per i siti produttivi con un ambiente asciutto.

applicatore etichette bancali domino serie m

Anche la temperatura può essere un problema, quindi potreste aver bisogno di un sistema per il controllo della temperatura (per riscaldare o raffreddare l’ambiente) per garantire che il sistema operi ad una temperatura costante.

Inoltre, dato che queste etichette contengono un gran numero di informazioni, è fondamentale considerare le capacità dei vostri software e di quelli dei vostri clienti. Deve essere possibile un controllo dall’applicatrice di etichette per bancali al pallettizzatore per mandare e ricevere dei segnali per fermare il pallet e procedere al successivo per andare avanti con il processo di etichettatura.

Di solito queste informazioni sono contenute in un sistema ERP o MES, sistemi che si integrano perfettamente con Domino Command 41 o con il software Domino QuickDesign.

I conveyor utilizzati nelle diverse fasi del viaggio dei pallet possono avere grandezze ed altezze diverse, così come il numero di fermi che compie lungo i processi di etichettatura e pallettizzazione. È evidente, quindi, che un sistema flessibile e regolabile è fondamentale.

Per affrontare questi problemi ed evitare errori costosi, avrete bisogno di un’etichettatrice per bancali configurabile in base ai criteri GS1 e che possa rispondere a tutte le necessità dei clienti.

La soluzione: Domino Serie M

I sistemi Domino Serie M sono in grado di stampare etichette con codici chiari e leggibili e di applicarle alla perfezione sui vostri imballaggi secondari e terziari.

Questi sistemi possono applicare più etichette, anche di grandezze diverse, su un singolo pallet con uno o due stop. Si possono adattare alle vostre necessità e si integrano con semplicità sulle linee di produzione.

Con la sua robusta stampante con 600m di ribbon e rotolo di etichette sincronizzati per essere rimpiazzati simultaneamente e con la sua intuitiva interfaccia utente, la Serie M vi permetterà di velocizzare il processo di etichettatura dei pallet in una frazione di tempo minima rispetto all’applicazione manuale.

Volete avere altre informazioni? Mettetevi in contatto con gli esperti nimax o chiedete direttamente una consulenza gratuita e senza impegno cliccando qui sotto.

CTA Consulenza verticale blog - Codifica e Marcatura