fbpx
codifica su mascherine chirurgiche e maschere respiratorie
Guida alla codifica e marcatura su mascherine respiratorie
Ottobre 19, 2020
Articolo-serie-gx-cambiamenti-codifica-marcatura-linea-di-produzione
7 modi con cui la Serie Gx cambierà il mondo della codifica e marcatura
Novembre 3, 2020

Inchiostri per la codifica e marcatura su mascherine

Tutto quello che c’è da sapere sugli inchiostri per la codifica e marcatura su mascherine

inchiostri-per-codifica-e-marcatura-su-mascherine-cosa-sapere-maschere-chirurgiche-maschere-respiratorie

Nessuno avrebbe potuto dire che le cosiddette mascherine sarebbero diventate uno degli oggetti più essenziali del 2020. Eppure, per ovvie e triste ragioni, le mascherine sono diventate sempre più richieste in tutti i paesi del mondo. Questa richiesta non sparirà presto, si prevede che il giro d’affari intorno alle mascherine arriverà 87,67 miliardi di dollari entro il 2027.

Comprendere come codificare in modo corretto le mascherine diventa un aspetto fondamentale per i produttori, sia per l’efficienza delle loro aziende che per garantire la sicurezza dei loro clienti, possono esserci infatti dei rischi concreti per la salute delle persone se non si rispettano le norme sulla codifica.

Diversi tipi di maschere hanno bisogna di diverse necessità di codifica
Maschere diverse, necessità diverse

Parlando in generale, esistono tre tipi di mascherine: monouso, chirurgiche e respiratorie.

Sebbene le mascherine monouso possano essere vendute senza alcuna codifica (solo il packaging che le contiene deve essere marcato), molti produttori vogliono imprimere il loro logo direttamente sulla mascherina.

Le cose funzionano diversamente con le mascherine chirurgiche e respiratorie. Entrambi i tipi di mascherine devono rispettare determinati standard, come ad esempio ISO e EN. Questi standard prevedono determinati codici che devono essere riportati sulle mascherine, come ad esempio i numeri ISO e il marchio “CE”. È anche necessario specificare il livello di protezione che ciascuna mascherina fornisce (ad esempio FFP1, N95 o KN95).

Questi codici vanno stampati direttamente sulla mascherina.

codifica e marcatura inchiostri mascherine ffp2
Sì alla sicurezza, no all’irritazione della pelle

Le mascherine sono state progettate per proteggere e gli inchiostri sono utilizzati per codificare. È quindi fondamentale che gli inchiostri vengano scelti con attenzione, la scelta deve essere fatta tenendo soprattutto in considerazione che gli inchiostri potrebbero entrare in contatto con la pelle della persona che indossa la maschera.

In breve, dovete essere assolutamente certi che non ci sia il rischio che il codice applicato sulla maschera possa causare irritazioni della pelle quando usate gli inchiostri Domino BK652 o BK651.

Le codifiche sbavate sono inutili

Solitamente la codifica delle mascherine avviene su linee ad alta velocità, e la codifica viene applicata sulle mascherine prima che queste vengano tagliate e modellate per assumere la loro forma finale. Questo significa che spesso le mascherine interagiscono con diversi tipi di macchinario dopo che la codifica è stata applicata. Se l’inchiostro non è asciutto c’è il rischio che la codifica si rovini e appaia sbavata.

Gli inchiostri Domino commercializzati da nimax sono stati progettati per garantire asciugature rapide. Per le mascherine chirurgiche la scelta migliore sono gli inchiostri a base acqua BK650 e BK651. La superficie delle mascherine respiratorie, tuttavia, non assorbe gli inchiostri base acqua così rapidamente. Quindi in questo caso è meglio usare i nostri inchiostri a base etanolo (BK119 o BK129) per prevenire il rischio di sbavature.

I principali tipi di maschere utilizzate per la prevenzione
Qual è la tecnologia migliore per la codifica?
serie gx thermal inkjet

I marcatori Thermal Inkjet sono particolarmente adatti agli standard che la codifica sulle mascherine deve rispettare. La nuova gamma di marcatori Serie Gx sono adatti all’Industria 4.0 e sono la soluzione di codifica e marcatura ideale per le linee ad alta velocità.

Marcatore-Inkjet-Domino-Ax350i-150x150

I marcatori industriali a getto di inchiostro sono un’altra valida opzione per la codifica delle mascherine. I marcatori inkjet Domino Serie Ax offrono codifiche ad alto contrasto, durature e si adattano facilmente sulle linee con poco spazio a disposizione.

Le nostre tecnologie CIJ e TIJ possono anche essere usate per la codifica e marcatura anche su imballi secondari e terziari.

Domino e nimax sono in grado di offrirvi un’ampia scelta per l’etichettatura e la codifica di imballi secondari.

Pronti a partire?

Il mercato delle mascherine sta crescendo rapidamente. Se siete dei produttori di mascherine e avete dubbi o domande sulla codifica e marcatura dei vostri prodotti mettetevi subito in contatto con gli esperti nimax.